Recensione Off Road

1627462802.jpg

Genere: Guida

Versione: Pal

Sviluppatore: Razorworks

Produttore: Empire Interactive

Distributore: Koch Media

Testo a Schermo: Italiano

 

È un dato di fatto, a parte il superbo Mario Kart, i giochi di guida su Nintendo Wii scarseggiano. Fortunatamente Koch Media si è messa in testa di porre fine alla carenza di racing game  sulla console Nintendo con un’accoppiata ben assortita,  al fianco del promettente Ferrari Challenge Trofeo Pirelli presenta questo Off Road, gioco uscito in precedenza su PlayStation 2 e PC.

I protagonisti di Off Road sono fuoristrada, jeep, pick-up e SUV,  diciotto tra veicoli effettivamente prodotti in serie e concept car prodotti da Ford e Land Rover, ognuno caratterizzato da tre diversi valori in Accelerazione, velocità e maneggevolezza. Inizialmente ne saranno selezionabili solamente quattro, partecipando alla modalità Carriera, e vincendo le varie gare ovviamente, sarà possibile sbloccare le restanti.  La carriera si compone di un alto numero di gare di diverso tipo su dodici percorsi equamente divisi tra deserto, acqua e ghiaccio, che raddoppiano considerando i percorsi inversi. Per ogni corsa composta da due o tre gare, tipo mini campionato, si sbloccano tre sfide. Sono presenti 12 tipologie di sfida e possono andare da sfide checkpoint, nelle quali bisogna attraversare tutti i punti intermedi prima dello scadere del tempo, a sfide controllo danni, in cui bisogna stare attenti a stare sotto la percentuale di danni consentiti. Nelle sfide corsa dell’oro bisogna raccogliere una certa somma di denaro, mentre nelle sfide slalom bisogna passare nelle porte sparse lungo il percorso evitando di mancarne troppe, pena la fine della corsa. A tutte le gare prendono parte solamente sei veicoli, ma vincere non è facile neanche al livello di difficoltà più basso, le vetture avversarie infatti, oltre a correre spedite,  non esiteranno nemmeno ad ostacolarci, sbattendo contro il nostro veicolo e danneggiandolo. Quando la barra dei danni incorporata nel tachimetro sarà piena, la nostra auto perderà lo punto e diverrà meno governabile, per rimediare, durante la gara potremo raccogliere degli appositi kit per la riparazione, dopo ogni corsa invece sarà possibile spendere i crediti guadagnati per riparare la vettura nel garage o per acquistarne una nuova nello showroom. La seconda modalità è il Torneo, molto simile come concezione alla carriera, ma composta da soli sei eventi di quattro corse ciascuno. L’Arcade permette di scegliere a proprio piacimento il tipo di corsa, la vettura preferita e il percorso sul quale gareggiare tra quelli sbloccati durante la carriera.  La modalità Multigiocatore permette sfide a due tramite split screen con le restanti  4 vetture gestite dal computer, mentre manca purtroppo la possibilità di giocare online. Sono presenti due metodi di controllo, il primo sfrutta le capacità di motion sensing del Wiimote per manovrare la vettura. Senza inutili giri di parole si è rivelato pessimo, poco preciso ed ancor meno reattivo, uno gira, gira, fino ad incrociare le mani e l’auto continua ad andare dritta. Che dire? Viva il beta testing accurato, ci è mancato davvero poco che spaccassi il mio telecomando per la frustrazione di non poter correre ad armi pari con le auto avversarie. Fortunatamente le cose migliorano in meglio, e di molto,  affidandosi al metodo di controllo classico, con la croce direzionale a fare gli straordinari, visto che oltre a guidare con destra/sinistra, premendo in basso si guarda indietro, mentre in alto si fa lo zoom sulla mappa. Leggermente scomodo in questo caso l’utilizzo del freno a mano, indispensabile in molte occasioni, assegnato al tasto B. Graficamente Off Road ricade nella categoria “ho visto di molto meglio ma anche di molto peggio”. Le vetture sono ben riprodotte, le piste coi loro bivi sono discrete ma troppo dozzinali, con pochi elementi a distinguerli. Gli effetti particellari come le scintille delle auto quando sbattono o il fumo sono elementari e non ci sono fenomeni climatici come pioggia o neve. Anche il sonoro appare anonimo con delle musiche piuttosto tirate durante la gara ed effetti del tutto simili a quelli sentiti in decine di giochi simili.

19786323.png

1905451021.png2088927868.png

909286109.png

 

 

 

 

 

 

 

189969261.png 1183682691.png

1011729379.png 2079177011.png

 

 

 

 

 

 

Conclusioni

Dopo le prime partite ero molto tentato di assegnare  come voto ad Off Road un bel 3, tutta colpa del sistema di controllo davvero mal implementato che rovinava un gioco altrimenti dignitoso. Con il metodo classico le cose migliorano ed Off Road risulta sufficientemente godibile, non è di certo un titolo imperdibile ma nemmeno da bruciare al rogo, la sua qualità migliore sono le gare molto combattute, grazie anche ai bivi presenti nei percorsi. VOTO: 5.5

Recensione Off Roadultima modifica: 2008-08-13T19:42:00+00:00da fanboy76
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento